Epatite A

In Italia questa forma di epatite è molto diffusa e ciclicamente causa epidemie. La trasmissione del virus avviene per via oro-fecale, per contatto interumano diretto oppure attraverso gli alimenti o acque contaminate. Il virus una volta eliminato con le feci si disperde nell'ambiente ma essendo molto resistente può riscontrarsi nell'acqua potabile e in alimenti come le verdure o i frutti di mare. La diagnosi di questa malattia si basa sulla presenza nel sangue di anticorpi di classe IgM contemporaneamente all'elevazione delle transaminasi. La presenza isolata delle IgG negli esami di screening indica infezione pregressa. Poiché la maggioranza dei soggetti che possiedono l'anticorpo IgG non ricorda di aver sofferto di epatite, è evidente che la malattia decorre di solito in modo asintomatico dando scarsi segni di sé. Il periodo di incubazione della malattia è di circa 1 mese e la durata della fase acuta è di 15-30 giorni, sebbene siano descritte forme protratte della durata di molti mesi. I pazienti comunque guariscono completamente senza mai cronicizzare ed infatti non esiste lo stato di portatore cronico del virus A.

Sequenza degli eventi che si verificano in corso di epatite A.

Novità e Approfondimenti

 News

http://www.aspe.vb.it/it/downloads/Epatiti.pdf

© 2007 Associazione Studio Patologie Epatiche | Designed by: Primo ADV | Powered by: gattei.com